sabato 16 luglio 2016

25 domande indiscrete su libri e lettura

In queste settimane in cui il caldo si alterna ai nubifragi - tre giorni fa una tromba d'aria si è abbattuta sulla città portandosi via alberi, tetti e cose e lasciandoci sgomenti - la mia voglia di scrivere è tornata ai massimi livelli. Per la precisione, la mia voglia di scrivere il Romance distopico. Vicina al completamento del secondo, inizio a pensare/scrivere il terzo e mi si chiude lo stomaco all'idea che la storia si concluderà e che ogni cosa verrà chiarita. Ho seminato così tanti dubbi e incertezze, qua e là, che non so nemmeno io come recuperare il tutto. Dovrei piazzare in casa un'enorme lavagna in cui appuntare, disegnare e dissipare le nubi. Perché puoi avere un'idea in testa che funziona alla grande, e che è compiuta già all'inizio, ma mentre produci succede sempre qualcosa che ti allontana e che ti mette in crisi. E succede che ti dimentichi i particolari. Che non sai più come si chiamava quello che faceva quella cosa, o che forma aveva quel posto, o perché avevi scelto quella stranezza invece dell'altra. Visto che hai deciso di inventare un mondo alternativo, il problema è piuttosto consistente. Questa deliziosa lavagna, scovata su Victory-eu.org, sarebbe, dunque, l'ideale. 

Fonte: http://goo.gl/DLAuou

Così, per rilassare la mente e prendere una pausa da tutto, ho pensato: cosa c'è di meglio di un meme? Sono mesi che lo vedo e quando ho letto quello di Chiara ho deciso di cedere al fascino del "vi racconto un po' di me". 

1) Come scegli i libri da leggere?
La cover e il titolo fanno la prima scrematura. Poi la sinossi e il genere, ovviamente.
2) Dove li compri?
I cartacei li compro in libreria, gli eBook su Amazon
3) Aspetti di finire una nuova lettura prima di comprare un nuovo libro?
Giammai! La sola idea di rimanere senza libri da leggere mi allarma. Il fatto che abbia la casa piena non fa alcuna differenza.
4) In quale momento della giornata preferisci o puoi dedicarti alla lettura?
Lo vorrei fare a tutte le ore ma il lavoro non me lo permette, dunque la sera, la sera-notte e la mattina a colazione. 
5) Quando compri un libro ti fai influenzare dal numero di pagine?
No, non fa alcuna differenza la lunghezza. 
6) Qual è il tuo genere preferito?
Storici, fantasy, fantascienza. 
7) Ha un autore preferito? Chi?
Italo Calvino. Valerio Massimo Manfredi.
8)  Quando è iniziata la tua passione per la lettura?
Con Topolino, a sei anni. Con Il diario di Anna Frank a dieci. 
9) Li presti mai i tuoi libri?
Agli amici sì. 
10) Ne leggi uno alla volta o più contemporaneamente?
Dipende da quanto mi prende la storia. Se mi piace no, se mi risulta un po' difficoltosa o non mi prende abbastanza sì. 
11) La tua cerchia di familiari e amici legge?
Sì e no. Qualcuno legge tanto, qualcuno non legge niente, altri qualcosina. 
12) Quanto impieghi mediamente a finire un libro?
Tre/quattro giorni. Quando mi mette bene qualche ora, quando mi mette male da una a due settimane.
13) Se incroci qualcuno che legge in pubblico sbirci il titolo del libro?
Maccheddomande! Ovviamente sì! 
14)  Se ne potessi salvare solo uno, quale salveresti?
Troppo difficile rispondere. Se, per esempio, dicessi Harry Potter, dovrei pure scegliere quale? No, troppo difficile.
15) Perché ti piace leggere?
Perché sono curiosa, perché mi piace sognare, perché adoro imparare. Leggere un libro significa scoprire, vagare, viaggiare, riflettere, crescere. 
16) Leggi libri in prestito o solo quelli che possiedi?
Leggo tutto, non fa alcuna differenza la provenienza. 
17) Quale libro non sei riuscito a finire?
Notre-Dame de Paris di Victor Hugo. Me ne vergogno molto, visto che sono laureata in Lingua e Letteratura francese. 
18) Hai mai comprato un libro solo per la copertina?
Solo per la copertina no, devono colpirmi anche il titolo e la sinossi. 
19) C'è una casa editrice che apprezzi in particolare?
Dipende dai periodi e dai generi. Di alcune mi piacciono molto i fantasy, di altre gli storici.
20) Porti i libri in giro o li tieni al sicuro in casa?
Se riesco li tengo a casa ma quando il bisogno di leggere diventa incontrollabile li infilo in borsa. Poverini.
21) Tra quelli che ti hanno regalato quale hai apprezzato maggiormente?
Il dominio del fuoco di Sabaa Tahir, No et moi di Delphine de Vigan, Aléxandros di Valerio Massimo Manfredi
22) Come scegli un libro da regalare?
Deve colpirmi per qualcosa. P non rientrare tra i miei generi preferiti ma deve fare centro in qualche modo e adattarsi all'idea che ho della persona a cui lo regalo. 
23) C'è un criterio particolare in cui è ordinata la tua libreria?
Chiaro. Più o meno così: classici, classici francesi, classici greci e romani, classici inglesi, narrativa italiana, fantasy, fantascienza, libri in lingua originale, romanzi non di genere, commedie, storici, saggi. I romanzi rosa sono tutti in eBook. 
24) Se un libro ha delle note hai l'abitudine di leggerle o le salti?
Dipende dal libro. Tendenzialmente le salto. 
25) Leggi le introduzioni, prefazioni e postfazioni o le salti? 
Le leggo alla fine perché alle volte mi creo aspettative sbagliate e mi innervosisco. 

Ora vorrei sapere tutto di voi. Tutto tutto. Ma proprio tutto. Sui libri e la lettura, chiaramente

M.

12 commenti:

  1. Non ti dirò nulla di libri e lettura ma ti dico solo questo:
    http://www.pitturalavagna.com/ :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, oh. Oh! Ora riempio la casa di write zone. :D

      Elimina
  2. Anch'io ho iniziato con Topolino, oltre che con le favole. E anch'io penso che leggere un libro significhi viaggiare, sognare, riflettere e crescere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io le favole le ho lette da grande, sarà per questo che mi sono appassionata così tanto a generi in cui il fantastico fa da padrone? ;)

      Elimina
  3. Anch'io scelgo un libro per prima cosa dalla copertina e poi per la trama! E sono una fan di Topolino: anche se non lo compro più ogni tanto mi piace rileggere le storie di qualche vecchio numero ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece non ne leggo uno da un sacco di tempo! Da adolescente, però, mi sono fissata con Pk e il fumetto che avevano creato appositamente per lui. Era spettacolare!

      Elimina
  4. Ciao👋 Monica!😊 Le vacanze sono andate benissimo, non potevo trovare tempo migliore, ho fatto 10 giorni con il sole, mi sono stupita anch'io!😊 E alla sera c'era l'arietta fresca! Sono andata anche a Cesenatico! Sto scrivendo un post proprio su questa gita!❤ E ovviamente racconterò anche del mare!😊 Ora parliamo del tuo post!😘 Anche io scelgo un libro per prima cosa dalla copertina e anch'io leggo perché sono curiosa, sognatrice e perchè mi fa viaggiare con la fantasia!❤ A presto!😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passerò a leggerlo molto volentieri! :)
      Quanto ai libri, sembra che il potere della cover soggioghi un sacco di lettori! ;)

      Elimina
  5. Non vergognartene, Notre-Dame de Paris è una palla... monumentale! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD
      Meno male che non sono l’unica a pensarlo! ;)

      Elimina
  6. L'idea mi è piaciuta così tanto da aderire a questo meme. Le mie risposte le trovate sul mio sito a questo link: http://www.giuseppemarinoscrittore.it/25-domande-indiscrete-su-libri-e-lettura/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe! :)
      Passo subito da te!

      Elimina